Cosa vedere ad Aarhus, la Capitale europea della cultura 2017

Cosa vedere ad Aarhus

 

Nel 2017 Aarhus e Pafo saranno le due Capitali europee della cultura. La prima città si trova in Danimarca, la seconda nell’isola di Cipro. Oggi voglio mostrarti cosa vedere ad Aarhus, il secondo paese più grande della Danimarca dopo Copenhagen.

Aarhus si trova sulla costa orientale dello Jutland, dove il fiume Aarhus sfocia nella sua pittoresca Baia.

La città è stata menzionata nel X secolo d. C. come sede vescovile e ha ricevuto la carta comunale nel 1441. Per tutto il Medioevo si è rivelata un importante centro commerciale e di pesca – esiste ancora oggi, in questa città, una forte presenza di pescatori e sport legati alla pesca.

Nei secoli si diffusero gli scambi di prodotti agricoli con la Germania, i Paesi Bassi e la Norvegia, e molti mercanti di altri paesi si stabilirono qui. Questo commercio ha contribuito a creare ricchezza e i segni sono ancora visibili nei numerosi palazzi rinascimentali ben conservati in tutta la città.

Oggi Aarhus è un importante centro culturale e può vantarsi di un’Università prestigiosa, di importanti musei e di moltissimi altri luoghi d’arte e cultura. Anche la musica è tra i punti di forza della città, con eventi importanti di musica folk, jazz, musica da camera e deliziosi spettacoli d’opera lirica.

 

Visualliza la mappa di Aarhus a schermo intero

 

Il borgo antico – Den Gamle By

Den Gamle By

Un museo a cielo aperto. Il borgo antico (Den Gamle By) è stato realizzato con edifici storici che provengono da tutta la Danimarca: sono stati smontati e riassemblati ad Aarhus col fine di conservarli.

Questa notevole collezione di case antiche, negozi, laboratori e mulini a vento, datati tra i secoli XVI e XX, compongono e rendono quasi autentica l’antica città.

Alcuni edifici posseggono un fascino particolare: la vecchia casa del Borgomastro del 1597, che ospita una bella collezione di mobili; la casa di un mercante, una palafitta, un magazzino e una casa in pietra a due piani. L’edificio più grande e maestoso è la casa del maestro di moneta, aggiunta al borgo nel 2009.

Nel Den Gamble By ci sono anche molti musei ed esposizioni che vale la pena visitare: il museo del giocattolo; il museo dei poster danesi; il Kunstkammer, che contiene collezioni di orologi, oggetti in argento, porcellane e maioliche; la casa dei pittori, carpentieri e falegnami; Huset fortæller, dove vengono presentare quattro storie che raccontano il trasferimento della casa di Hjørring nel borgo antico di Aarhus.

Se ti piace assaggiare la cucina locale, nel borgo trovi alcuni ristoranti e bar che servono abbondanti pietanze tradizionali.

Il sito ufficiale dove reperire orari e prezzi dei biglietti aggiornati: dengamleby.dk

 

Domkierke – Cattedrale di San Clemente

Domkirke

Il centro storico di Aarhus sembra un semicerchio, ed è delimitato da una tangenziale, la Ringgade. Al suo centro c’è lo Store Torv, il Grande Mercato, in cui si trova la Cattedrale di Aarhus (Sankt Clemens Kirke), dedicata a San Clemente.

La struttura originale risale al XII secolo, ma nel 1500 ha subito molti rimaneggiamenti. Tuttavia sono ancora visibili alcuni dettagli dell’arte medievale: sulle pareti esterne spiccano i chiari segni dell’arte romanica; all’interno, nelle cappelle che si trovano sul lato est dei transetti, puoi ammirare ornamenti e tratti peculiari del gusto medievale nord europeo. Risale al secolo di fondazione anche la facciata d’ingresso con la una sola torre campanaria.

L’interno della Cattedrale è ben illuminato grazie alle enormi finestre e include un trittico del 1497 ricco di figure, realizzato dal maestro-artigiano Bernt Notke, il tesoro più prezioso della Cattedrale.

La Cattedrale di Aarhus è la chiesa danese con il maggior numero di affreschi, che coprono 220 metri quadrati di archi e muri; rappresentano San Cristoforo e San Clemente, San Giorgio e il drago, San Michele con la bilancia delle anime, il Purgatorio, il giorno del giudizio e molti altri.

La maggior parte degli affreschi sono stati realizzati tra il 1470 e il 1520, tranne l’unico pezzo del 1300, il più antico della Cattedrale, situato nell’angolo a nord-ovest, dove si trova la cosiddetta “Finestra della Lebbra”.

Altri elementi di particolare pregio sono il pulpito finemente intagliato del XVI secolo, due organi del 1730, una stipe votiva datata al 1720 e un fonte battesimale del 1481.

Entrata gratuita.

 

Vor Frue Kirke – La Chiesa della Madonna

vor frue kirke from behind

La Chiesa di Nostra Signora (o della Madonna) è una costruzione gotica, costruita tra i secoli XIII e XV. Era originariamente parte di un convento domenicano e resta una delle chiese più grandi della Danimarca. Contiene pregiati affreschi e una magnifica pala d’altare del XVI secolo.

Nel 1955 sono stati effettuati degli scavi archeologici, che hanno portato alla luce una chiesa ancora più antica, del secolo XI. Questa piccola chiesa è stata restaurata e può essere visitata insieme alla Vor Frue Kirke.

Tra le splendide bellezze che puoi visitare, non perdere la Sala Capitolare della chiesa, nota per i suoi pregiati affreschi medievali.

Entrata gratuita.

 

ARoS Aarhus Kunstmuseum

aarhus aros

L’ARoS Aarhus Kunstmuseum (il Museo delle Belle Arti di Aarhus) è uno dei più grandi musei d’arte d’Europa, ospitato in un imponente opera architettonica moderna di dieci piani.

È stato inaugurato nel 2004 con il nome “ARoS” (l’antico nome latino della città) e la sua evoluzione è ancora in corso, come dimostrano le nuove attrazioni aggiunte di recente: a maggio del 2011 ha aperto al pubblico la Your Rainbow Panorama, una passerella circolare lunga 150 metri.

La visita a questo museo è obbligatoria se desideri affrontare un viaggio in Danimarca per conoscerne l’arte e la storia locale. Trovi una collezione di opere uniche del periodo artistico d’oro della Danimarca (1800-1850). Ci sono lavori noti e inediti; se ne possono contare quasi 200.

Altre esibizioni di rilievo riguardano l’arte moderna della prima metà del ‘900 e quella contemporanea.

Puoi decidere di visitare il Museo in autonomia o seguire una visita guidata. Alla fine del tour, se sarai stanco e affamato, ti consiglio uno dei locali di ristoro che trovi sempre all’interno dell’ARoS, sono eccellenti.

Visita il sito web ufficiale per ulteriori dettagli su prezzi dei biglietti e orari aggiornati.

 

Aarhus Rådhus

Aarhus City Hall

È il Municipio di Aarhus, situato a sud della trafficata Rådhus Plads, ed è stato costruito nel 1941 dagli architetti Arne Jacobsen ed Erik Moller.

Sono pochi gli edifici comunali come questo in Danimarca: è stato realizzato con marmi norvegesi e possiede una torre alta sessanta metri, che riserva una piacevole vista panoramica su tutta la città e la Baia di Aarhus.

Puoi visitare l’interno del Municipio attraverso dei percorsi che portano alla Camera del Consiglio e alla Sala del Matrimonio, tutte ben progettate e bordate con sontuosi accenti e cornici intagliati in legno.

Fuori dalle porte del Municipio, rendono ancora più piacevole la vista sul paesaggio urbano due splendide fontane: la Fontana del Maiale (Grisebronden), più bella da guardare che da nominare, e la deliziosa fontana Agnes e il portatore d’acqua, che si trova ai piedi della torre del Municipio.

Trovi maggiori informazioni sul Municipio sul sito ufficiale del comune di Aarhus.

 

Il nuovo Museo di Moesgård

Årsmøde Aarhus Moesgaard 080

Si trova nella periferia sud di Aarhus, a fianco ai campi da golf. È stato costruito sui giardini del maniero, dove era stato eretto in passato il museo più antico. Il nuovo Museo è stato inaugurato nell’autunno del 2014.

Questo posto arricchirà la tua vacanza in Danimarca e ti darà la possibilità di conoscere in modo davvero approfondito la storia dei popoli che si sono succeduti nel dominio del territorio. Il Museo racconta in modo completo la storia della Danimarca dalle origini (Età della Pietra) al periodo dei temuti, bramosi e affascinanti Vichinghi.

Un’attrazione particolare è l’Uomo di Grauballe (Grauballemann): il corpo di un uomo di più di 2000 anni fa, trovato in perfetto stato di conservazione in una palude vicina la città.

Esiste anche una sezione all’aperto, nella quale trovi un sentiero preistorico (Oldtidssti) che si addentra nei boschi e nei campi della tenuta, dove potrai ammirare ricostruzioni di case preistoriche e tumuli funerari lungo tutto il percorso. Un’esperienza divertente e avventurosa per tutti.

Visita il sito del Museo di Moesgård per conoscere i prezzi dei biglietti e gli orari.

 

Il Festival dei vichinghi e il Vikingemuseet

Aarhus - Viking Museum

Il Museo Vichingo è ospitato nel seminterrato di una grande banca, nei pressi della Cattedrale e del Kvindemuseet. Raccoglie una collezione di reperti archeologici ritrovati durante gli scavi effettuati negli anni ’60 necessari per la costruzione della banca.

Il museo racconta la storia della comunità vichinga che ha fatto di Aarhus la sua dimora per qualche migliaio di anni fa. Trovi i resti delle mura che circondavano l’insediamento, la ricostruzione di una tipica casa di epoca vichinga, e alcuni antichi attrezzi da lavoro.

DSC_5475_2

Se stai pianificando un viaggio culturale ad Aarhus, cerca di far coincidere le date della tua permanenza con il famoso evento Viking Moot, che si tiene a luglio sulla spiaggia di Moesgård. Viene ricreato l’antico mercato con bancarelle, sulle quali trovi molti articoli interessanti: raffinate lavorazioni in ferro, legno, pelle, argento, lana, salice, vetro, ambra e molti altri materiali.

I Vichinghi erano abili artigiani e astuti mercanti oltre che temibili guerrieri. L’oreficeria e la lavorazione dei legno erano di alta qualità. Durante le razzie di primavera, nel corso dei secoli, i Vichinghi di Danimarca si spinsero sempre più a ovest e ben presto le loro produzioni artistiche furono conosciute nelle maggiori città del Mar Baltico, della Manica e del Mare del Nord, giungendo fino a Parigi alla corte di Carlo Magno.

Al Viking Moot sono certo che trascorrerai un affascinante fine settimana estivo. L’evento attira appassionati di storia vichinga provenienti da tutta Europa, per condividere la cultura e le tradizioni di questo periodo della storia danese; assisterai a rievocazioni di battaglie ed esibizioni con cavalli islandesi sormontati da cavalieri, oltre alla costruzione della tradizionale barca a vela vichinga.

Durante il Festival potrai svolgere molte attività, ce ne sono per tutte le età. Il tiro con l’arco, ad esempio, è uno dei miei preferiti.

Vai sul sito ufficiale del museo; in fondo alla prima pagina trovi i giorni e gli orari di visita.

 

Kvindemuseet

Kvindemuseet

Il Museo della Donna è stato fondato nel 1982, ed è ospitato nel vecchio Municipio che risale al 1857. Ha un ruolo importante per la Danimarca, perché raccoglie e tutela tutte le informazioni relative alla vita e al ruolo che le donne hanno avuto nella società e nella cultura del Paese.

Le collezioni del Museo si concentrano su temi storici e di attualità che riguardano la condizione della donna nella società danese. Con manufatti, documenti, mostre ed esposizioni vieni raccontata l’evoluzione del ruolo femminile nel mondo del lavoro, nelle attività domestiche e nell’arte. Insomma come nel tempo è cambiata la condizione sociale della donna.

Un bellissimo museo. Consigliato.

Trovi il sito ufficiale su kvindemuseet.dk. Dagli un’occhiata per conoscere i prezzi dei biglietti e gli orari di apertura e di chiusura.

 

Botanisk Have

Botanisk Have, Aarhus

Il giardino botanico, fondato nel 1875, è uno dei principali luoghi di interesse di Aarhus, specie per chi ama la natura. Copre più di ventuno ettari pieni di grandi serre che accolgono piante subtropicali di tutto il mondo.

Il giardino ospita tanti eventi estivi per bambini e nell’anfiteatro puoi assistere a numerosi concerti e spettacoli.

Il giardino botanico è un luogo piacevole dove rilassarsi, passeggiare e organizzare un pic-nic. All’interno trovi sentieri da esplorare, due laghetti straordinari e tantissimo spazio verde dove correre, giocare e riposarti all’ombra di un albero.

In particolare ti consiglio di visitare le case dei cactus e delle palme, che sono molto affascinanti.

Di recente è stato costruito anche un caffè all’aperto. Un piccolo punto di ristoro, che consente una vista panoramica su tutto il giardino. Un ottimo posto dove concludere la giornata.

 

Il Parco e il Palazzo di Marselisborg (Marselisborg Slot)

Marselisborg Slot

Il Palazzo di Marselisborg è stato costruito nel 1902 e da allora è sempre stato la residenza estiva dei sovrani di Danimarca. Ti accorgi della presenza della famiglia reale al suo interno, perché a mezzogiorno viene effettuato il cambio della guardia.

Il Palazzo non è aperto al pubblico, ma puoi visitare in tutta libertà il Parco circostante di tredici ettari, con vasti prati in stile inglese pieni di stagni, sculture, orti e rose fiorite.

Se trovi piacevole la visita al Parco di Marselisborg, non puoi perderti il vicino Marselisborg Mindepark: il Parco costruito in memoria dei caduti nella Seconda Guerra Mondiale.

 

Il Parco Tivoli Friheden

tivoli friheden

Tivoli Friheden è un parco a tema di Aarhus situato a pochi passi dal centro della città, nella splendida Foresta di Marselisborg.

Ci sono 4 montagne russe, 40 giostre, bancarelle e campi da gioco. Viene inoltre utilizzato come sede per concerti.

Trovi ristoranti che si adattano a tutti i gusti e, se ti piace il pic-nic, puoi usare le tante aree da pranzo e i barbecue.

 

Il Castello di Rosenholm

Castle Rosenholm

È un bel palazzo rinascimentale del XVI secolo che è stato di proprietà della famiglia omonima per più di quattrocento anni.

Le numerose camere interne sono finemente arredate e decorate con dipinti e arazzi. All’esterno c’è un parco con un lago e un padiglione rinascimentale.

Visita il sito ufficiale del Castello di Rosenholm per sapere il costo dei biglietti, i giorni e gli orari di visita.

 

***

 

Thorsager ChurchQuesti sono i luoghi culturali che mi sento di consigliarti se non sai cosa vedere ad Aarhus. Nei dintorni della città ci sono molti altri luoghi di interesse culturale e piacevoli attrazioni, soprattutto per i bambini.

Se hai a disposizione ancora un po’ di tempo, fai un salto nella vicina cittadina di Thorsager, per visitare un altro sito storico degno di nota: la famosa Chiesa Rotonda (Thorsager Rundkirke), un edificio a due piani dell’inizio del XIII secolo.

Il piano superiore, al quale si accede per mezzo di una vecchia scala a chiocciola, un tempo era utilizzato come galleria per la nobiltà locale. Da lì gli aristocratici del posto ascoltavano la santa messa e i sermoni.

Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!



Dimore storiche

Iscriviti e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche



Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + 7 =