Cosa vedere ad Augusta e dintorni: guida e mappa della città sveva

Stai pensando a una vacanza in Baviera? In questo articolo ti indicherò cosa vedere ad Augusta e dintorni. Scoprirai luoghi che spesso vengono ignorati dai turisti italiani perché poco noti o sottovalutati. Visitare Augusta ti permetterà di apprezzare diverse sfumature dell’arte medievale bavarese.

 

Cosa vedere ad Augusta

 

Cosa vedere ad Augusta: cenni storici

Tra poco capirai esattamente cosa vedere ad Augusta attraverso un itinerario nel centro storico che potrai seguire a piedi.

Augusta (Augsburg) si trova in Germania nella parte sud-occidentale della Baviera ed è il capoluogo del distretto governativo della Svevia.

Già questo dovrebbe subito farti venire in mente almeno due personaggi storici molto importanti per la storia dell’Europa. Sto parlando di Federico Barbarossa e di suo figlio Federico II di Svevia.

Augusta, grazie alla sua storia antichissima, è una delle città più belle della Germania e, come suggerisce il suo nome, ha origini romane.

La sua fondazione è datata al 15 a.C. nel periodo finale del governo dell’Imperatore Augusto, a cui la città è dedicata.

Dopo Monaco e Norimberga è la terza città più popolosa della Baviera. Parleremo di questi due meravigliosi centri storici nel paragrafo dedicato ai dintorni di Augusta.

Nel XII secolo vicino alla Cattedrale di Augusta si insediò una piccola comunità di mercanti che nel tempo fecero da traino con i loro traffici all’economia della città.

Sotto Federico Barbarossa, Augusta diventa una città riconosciuta dall’Imperatore, ma solo un secolo dopo sarà definitivamente indipendente dalla Corona imperiale e governata dalle famiglie nobili.

In questa guida su cosa vedere ad Augusta mi sono soffermato molto sui monumenti di questo periodo storico, perché credo sia stato il periodo di maggiore attività artistica.

Nel 1547, in piena età rinascimentale, le corporazioni di artigiani e mercanti insorsero contro il governo locale e ottennero il diritto di partecipare alla gestione amministrativa della città.

Il 1555 è un altro anno da ricordare soprattutto quando visiterai i musei di Augusta, perché si decise in città la cosiddetta Pace di Augusta, con la quale venne riconosciuto il Protestantesimo.

Ora facciamo un salto nel Novecento.

Come saprai la Germania nella Seconda Guerra Mondiale subì numerosi danni e Augusta purtroppo fu una delle città più colpita durante i bombardamenti. Furono scaricate sul centro storico più di 300.000 bombe, che rasero al suolo molti monumenti storici.

Queste sono le tappe fondamentali della storia della città, adesso preparati perché scoprirai cosa vedere ad Augsburg.

 

Cosa vedere ad Augsburg

 

8 monumenti da vedere ad Augusta

Bene se sei arrivato fin qui a leggere vuol dire che sei determinato a conoscere meglio questa meravigliosa città, entriamo dunque nel merito degli itinerari e parliamo di cosa vedere ad Augusta.

Non so quanto tempo hai a disposizione, ma il centro storico di Augusta puoi esplorarlo anche in un solo giorno. Quindi se hai pianificato un viaggio di tre giorni, gli altri due puoi dedicarli tranquillamente ai dintorni di Augusta, di cui ti parlerò tra poco.

 

 

Primo monumento da vedere assolutamente ad Augusta è la Torre Rotes (Rotes Tor), poco distante dalla Basilica dei Santi Ulrico e Afra.

La Chiesa sorge sul sepolcro romano di Santa Afra. Immagino che come me sei un appassionato di storia e di arte, quindi sappi che l’architettura è già di per sé un gioiello storico di grande rilevanza.

Questa chiesa è un ottimo esempio di architettura gotica tedesca, con il classico campanile dal tetto a cipolla. Devi sapere che questo campanile fu preso a modello per costruire numerose altre torri barocche della Baviera.

L’interno è anch’esso di grande pregio. Custodisce altari rinascimentali che rappresentano capolavori assoluti della scultura tedesca.

Terzo punto di sosta nella nostra guida su cosa vedere ad Augusta è il Palazzo Schaezler, di origine tardo medievale, ma ristrutturato più volte.

Una delle più belle residenze cittadine appartenuta a ricche famiglie nobili. Si trova nella parte centrale della città, precisamente nelle Maximilianstrasse.

Oggi è la sede delle Kunstsammlungen und Museen Augsburg, i Musei Civici. All’interno trovi un percorso artistico molto interessante che culmina nella Staatsgalerie (la Galleria Statale) posta nella cornice bellissima della Chiesa di Santa Caterina.

Personalmente, tra tutte le stanze, ho apprezzato molto lo splendido Salone da Ballo con i suoi stucchi color bianco e oro in stile Rococò.

Per finire, molto bello è anche il giardino con la fontana centrale, elemento caratterizzante di molti altri palazzi e castelli della Baviera.

Come la maggior parte dei musei europei anche i musei civici di Augusta sono chiusi il lunedì. Mentre gli altri giorni (Mar – Dom) sono aperti dalle 9 alle 17.

Quarta tappa è il Lutherstiege, il Museo che racconta la storia di Martin Lutero, fondatore del movimento di Riforma protestante della chiesa. L’accesso è gratuito e lo trovi nella Chiesa di Sant’Anna.

Prosegui con la visita della Rathausplatz, dove si affacciano almeno tre monumenti importanti: il Goldener Saal, la Perlach Tower e la Augustusbrunnen (la fontana centrale della piazza).

La Sala Goldener si trova nel Municipio di Augusta ed è uno spazio per le cerimonie che risale al primo Seicento. La sala è famosa per le decorazioni interne e per i dipinti.

La torre Perlach, invece, è un altissimo bastione medievale che rientrava nella cinta muraria della città. Poi nei secoli inglobato dall’espansione urbana.

Proseguiamo il nostro itinerario con la sesta tappa: la Fuggerei. Delle cose da vedere ad Augusta questo quartiere è il mio posto preferito. Una città nella città.

Fuggerei è un quartiere circondato da mura. Il suo nome è da attribuire alla famiglia Fugger, che fondò il quartiere popolare per l’assistenza ai bisognosi. Uno dei primi esempi in Europa di edilizia finalizzata all’assistenzialismo, risale al Cinquecento. Un museo a cielo aperto.

Ultimi due luoghi storici da non perdere.

Il primo è la Chiesa Cattedrale di Augusta di fede cattolica. La costruzione è di origine medievale, in stile romanico con aggiunte gotiche. Bellissime in particolare le vetrate e la torre campanaria.

Ultimo monumento della nostra guida su cosa vedere ad Augusta: la Sinagoga di Augusta.

Forse uno dei monumenti più recenti del centro storico. Costruita nel primo Novecento in stile eclettico, con elementi neomedievali (con chiari richiami alle chiese bizantine e alle moschee arabe) e Liberty.

Te la consiglio perché in tutta la Germania è una delle poche sinagoghe monumentali sopravvissute alle distruzioni naziste. Oggi è il fulcro della nuova comunità ebraica tedesca.

 

Visitare Augsburg

 

Cosa vedere nei dintorni di Augusta

Ora sai cosa vedere ad Augusta, ma se hai ancora qualche giorno ecco cosa vedere vicino ad Augsburg.

Augusta è una delle tappe delle Romantische Strasse, la strada romantica più seguita della Germania da turisti amanti di storia e natura.

In Baviera trovi luoghi storici meravigliosi, inutile dirti che Monaco è imperdibile, ma ti consiglio anche una visita a Norimberga, soprattutto se ami le atmosfere medievali gotiche, un po’ dark.

Quando ho esplorato la Baviera la prima volta mi son ritrovato davanti a tre itinerari storici veramente emozionanti. Questo mi ha portato a ritornare più volte nella regione dell’Oktober Fest.

Il primo è l’itinerario dei castelli, ce ne sono di strepitosi come quello preso a modello da Disney: il castello di Neuschwanstein.

Il secondo itinerario è quello dei borghi medievali, soprattutto a Natale sono strepitosi con luci e mercatini.

Il terzo itinerario è quello delle chiese barocche. Più di nicchia se vogliamo, ma ti garantisco che non te ne pentirai. Le chiese barocche della Baviera sono tra le più belle della Germania.

Infine, se hai voglia di immergerti nella natura ti consiglio un soggiorno sulle rive del Lago di Konigssee.

 

Augsburg - Baviera

 

Dove dormire ad Augsburg

Ora che hai capito cosa vedere ad Augusta e dintorni, voglio aiutarti a trovare la migliore struttura alberghiera dove pernottare il tuo soggiorno.

Puoi immaginare che ci sono tante strutture, ma devo dirti che io la prima volta ho avuto molte difficoltà a trovare una sistemazione comoda e accogliente.

Viaggiavo in auto con tutte la famiglia, quindi mi serviva un hotel che avesse un parcheggio interno, un bagno privato e soprattutto che ci permettesse di fare colazione per evitare di muoverci la mattina presto alla ricerca di una caffetteria.

In questo modo abbiamo ottimizzato i tempi alla grande.

I tre migliori hotel che ho trovato sono stati:




Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!


Iscriviti alla newsletter e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche.


Privacy Policy

x Close

Like Us On Facebook