Cosa vedere in Val di Fassa: guida alla suggestiva valle del Trentino

Sei desideroso di sapere cosa vedere in Val di Fassa? In questo articolo scoprirai quali sono i luoghi storici più belli che caratterizzano questo territorio magico del Trentino.

Cosa vedere in Val di Fassa

Cosa vedere in Val di Fassa

Il Trentino è una delle mete più ambite d’Italia e tra poco scoprirai cosa vedere in Val di Fassa, una delle vallate più belle e suggestive.

Il tratto distintivo del territorio è la presenza di importanti massicci montuosi delle Dolomiti, i cosiddetti Monti Pallidi, che hanno nella Marmolada e il Gruppo del Sella i più frequentati.

La Val di Fassa si trova nel settore nord orientale del Trentino a confine con l’Austria.

Vediamo quali sono i paesi da vedere in Val di Fassa.

 

Paesi da non perdere

Canazei

Canazei - Trentino

Se ti stai chiedendo cosa vedere in Val di Fassa in estate una risposta di sicuro la trovi a Canazie.

Località turistica con le tipiche case in legno decorate sui balconi da splendidi e profumati fiori. Immersa nel verde è ideale per grandi e piccini.

Dal punto di vista culturale non c’è molto da vedere, perché il paese è storicamente recente, dunque non ha una storicità sostanziosa che giustificherebbe la presenza di monumenti.

Voglio però segnalarti nella frazione di Gries una chiesa dalla storia curiosa con le tipiche forme degli edifici ecclesiastici del centro Europa, come le chiese della Baviera o altri territori di tradizione teutonica: la chiesa della Madonna della Neve.

Canazei - chiesa della Madonna della Neve

Molto suggestivo il nome, ma è la forma che ha catturato la mia attenzione e mi ha fatto venire in mente la Cappella di San Bartolomeo sul Lago di Königssee.

L’edificio risale al XVI secolo e da allora è considerata un punto di riferimento culturale per l’intero territorio, una delle chiese più antiche in questa zona del Trentino.

Prima di proseguire con la nostra guida su cosa vedere in Val di Fassa voglio raccontarti un aneddoto storico che mi ha molto colpito.

Durante la Prima guerra mondiale l’esercito austriaco requisì con la forza le campane della Chiesa della Madonna della Neve e nel dopoguerra l’edificio fu convertito in cinema e centro ricreativo, dimenticato come luogo di culto.

Le motivazioni non sono ben chiare, perché persino gli arredi e le suppellettili sacre vennero trasferite altrove. Divenne una sorta di luogo maledetto. E la situazione peggiorò sempre più, finché la chiesa fu definitivamente abbandonata fino agli anni ‘70 del Novecento.

Tra gli anni ‘70 e ‘80 l’edificio venne ristrutturato e la chiesa fu così nuovamente utilizzata per le celebrazioni religiose.

Come accade in molti altre parti d’Europa, gli edifici storici vengono dismessi senza un reale motivo e in molti casi vengono dimenticati, così per fortuna non è stato per questo gioiello di architettura trentina, che si lega alla tradizione artistica austriaca e tedesca.

 

Moena

Moena - Trentino

Cosa visitare in Val di Fassa? Ecco un altro paese suggestivo. Qui, oltre al paesino, che merita una passeggiata, dal punto di vista storico ti consiglio una visita al suggestivo Forte Someda.

Parliamo di una fortificazione militare austro-ungarica, che si trova vicino alla frazione di Someda.

Questo edificio militare costruito alla fine dell’Ottocento, controllava la vallata, come è solito dei forti alpini e apparteneva al “sottosbarramento di Moena”, parte del cosiddetto “Sbarramento Passo Rolle” detto anche “Subrayon IV”. Se non lo sai rappresenta il più grande sistema difensivo che l’Austria ha mai costruito sul confine italiano.

Forte Someda

Oggi è un rudere che porta con sé la suggestione degli edifici abbandonati. Si trova in un punto non agevole alle visite con bambini e può essere fotografato solo dall’esterno, però se ami l’archeologia industriale e militare, allora è il posto che fa per te.

Arriverai dopo una bella passeggiata sulle alture alpine e sicuramente troverai uno dei punti panoramici più interessanti della vallata.

 

Campitello di Fassa

Campitello di Fassa

Anche Campitello come i paesi citati precedentemente è una località molto turistica. Il centro storico è carino e ricco di negozietti di prodotti tipici.

Campitello di Fassa è adatto soprattutto alle famiglie, perché è attraversato da una bellissima strada che ha come estremi Canazei e Campestrin. Lungo la strada, immersa in uno splendido bosco, trovi aree giochi e parchi avventura per i bambini, oltre a un maneggio attrezzato per tutte le età.

Se stai pensando a cosa fare in Val di Fassa con i bambini, sicuramente puoi inserire nella lista le passeggiate a cavallo e lo svago sui giochi in legno, e a Campitello trovi tutto quello che ti serve per far giocare i tuoi bambini in sicurezza.

 

Cose da fare in Val di Fassa

Passo Sella

Proseguiamo con la nostra guida su cosa vedere in Val di Fassa e vediamo quali sono le migliori passeggiate, se hai intenzione di fermarti in Trentino per una settimana.

La prima cosa da fare è esplorare il Passo Sella. Il punto di partenza è a Campitello di Fassa. Prendi la funivia Col Rodella e arriverai all’omonimo rifugio. Da qui parte una incredibile passeggiata che ti porterà a esplorare scorci meravigliosi.

Il passo è costellato di baite e rifugi quindi non avrai problemi a trovare ristoro per cibo, acqua e bagni. Consigliato anche alle passeggiate con bambini. Il percorso si chiude al Rifugio Salei, dove nei dintorni trovi funivie e seggiovie che ti porteranno a valle sul lato della località Sassolungo.

Il Passo Sella è delizioso sia di inverno, con il paesaggio innevato, sia d’estate. Siamo a 2240 metri s.l.m.

Seconda tappa imperdibile è rappresentata dalla Val San Nicolò. Contro quello che puoi leggere in giro, la passeggiata non è consigliata ai bambini sotto i 6 anni. Io ci sono stato con un bambino di due anni e non è stato affatto semplice.

La Val San Nicolò si può raggiungere in diversi modi, vediamo quali sono.

A causa degli alberi caduti dopo il maltempo del 2018 è vietato l’accesso alle auto, quindi devi parcheggiare a Pozza di Fassa.

Da qui puoi prendere un bus navetta fino alla Baita Ta Cajaa, oppure puoi salire sul trenino panoramico che ferma alla Baita Ciampiè.

Ne vale la pena? Assolutamente sì, ma spera che non piova perché le baite sono distanti l’una dall’altra e i mezzi per scendere al parcheggio di Pozza di Fassa hanno degli orari ben precisi.

 

Dove dormire in Val di Fassa

Prima di chiudere questa guida su cosa vedere in Val di Fassa, ci teniamo a darti dei suggerimenti su dove dormire. Ecco tre hotel ottimi per tutte le famiglie:

    • Hotel Stella Montis (Campitello di Fassa) — Immerso nel verde ma non lontano dalle attrazioni
    • Central Hotel (Moena) — Per chi ama i pernottamenti in paese
    • Hotel Medil (Campitello di Fassa) — Ottima qualità prezzo




Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!


Iscriviti alla newsletter e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche.


Privacy Policy

x Close

Like Us On Facebook