La vera storia del Castello di Dracula – Bran, Romania

Avevo sentito parlare del Castello di Dracula, avevo sentito dire che era uno dei più bei castelli della Transilvania, ma non immaginavo potesse essere tanto suggestivo e soprattutto mai appartenuto al principe Vlad III. In questo articolo ti voglio raccontare la mia esperienza all’antica corte del conte Vlad Țepeș, che tradotto dal rumeno all’italiano vuol dire Vlad l’Impalatore. Trovi tutto il necessario per organizzare una visita al Castello di Bran e inserirla tra le tappe del tuo viaggio in Transilvania.

Castello di Dracula

 

Tra mito e leggenda

Era il 2014 e avevo letto che avevano messo in vendita il Castello di Dracula. Fu quella la notizia che mi portò a organizzare subito un bel viaggio culturale in Romania. Sai, spesso quando un castello viene venduto poi viene privatizzato e non è scontato che sia ancora visitabile. Pensai che era meglio approfittare. Preso da questa urgenza iniziai a cercare notizie utili per organizzare al meglio il mio viaggio culturale e scoprii che il nome del conte Dracula ha un significato ben preciso.

Il principe, noto come Dracula, in realtà si chiama Vlad III di Valacchia ed è vissuto al tramonto del Medioevo, nel XV secolo. Egli discendeva dalla famiglia dei Drăculești, da cui poi deriva il nome Dracula secondo la regola del patronimico (figlio di Dracul). Dracul era il soprannome del padre Vlad II e letteralmente vuol dire “diavolo”. Il principe come suo padre era noto in tutta Europa per essere un uomo crudele e sanguinario, tanto da essere ricordato come l’Impalatore, per l’usanza di impalare i suoi nemici.

In Romania Vlad III è considerato un eroe popolare, in particolare per essere stato membro dell’Ordine del Drago, una setta religiosa fondata per difendere il cristianesimo nei territori dell’Europa Orientale.

La leggenda che il Castello di Dracula fosse la reggia del più crudele e temuto tra i vampiri, il conte Dracula appunto, è pura fantasia. Il personaggio celebrato in tutto il mondo è nato dalla sferzante penna dello scrittore irlandese Bram Stoker. Dall’autore di Dracula discende tutta una letteratura e una filmografia che arriva fino all’ultimo Dracula Untold.

Quindi il vero conte Dracula non è mai stato un vampiro, ma non per questo non vale la pena visitare il grandioso castello di Bran ricco di fascino e mistero. Che …ti svelo un segreto… non è mai appartenuto al vero conte Dracula!

 

 

Dove si trova il Castello di Dracula

Il Castello del conte Dracula, che tutti consideriamo l’autentica residenza di Vlad III, si trova nei pressi del villaggio di Bran, poco distante da Brașov, storica città della Transilvania. In realtà questo straordinario maniero è semplicemente quello che ha ispirato l’immaginazione dello scrittore Bram Stoker per le descrizioni del suo romanzo.

Il vero Castello di Dracula è l’ormai distrutto castello di Poenari, abbandonato nel 1476, anno di morte del voivoda Vlad III, e mai più abitato.

Svelato il mistero che ancora oggi continua a ingannare molti viaggiatori. A me tuttavia piace immaginare il Castello di Dracula, quello che si erge vicino Bran, come l’infausto luogo dove un terribile signore tardo medievale impalava i suoi oppositori. Esattamente come viene visto dalla tradizione popolare locale. A volte la storia vera deve fare i conti con l’immaginario collettivo e con le consuetudini, due macigni difficili da scalfire, ma non meno importanti della storia vera.

 

Il castello di Bran

Il castello di Bran - Castelul Bran - The Bran Castle (Braşov, România)

La prima costruzione del castello di Bran, che risale al XIII secolo, fu realizzata dai Cavalieri Teutonici, per proteggere il territorio dalle incursioni mongole. La fortificazione, dopo i ripetuti attacchi delle orde nemiche, fu lacerata e abbattuta nel 1242. Il castello subì una violenta distruzione e la popolazione venne decimata.

Dopo più di un secolo il sovrano di Ungheria ordinò la ricostruzione del castello, intorno al quale si sviluppò l’insediamento di Bran. Il territorio circostante era in quegli anni una terra di frontiera tra la Transilvania e la Valacchia, e fu a lungo conteso e spesso preso d’assalto.

Il Castello di Dracula si trova in un paesaggio molto suggestivo: un stretta gola tra alte pareti rocciose. Dal vivo è davvero incredibile! Sicuramente a prima vista il paesaggio tanto insidioso aiuta a creare quell’atmosfera di mistero e drammaticità, che ritroviamo perfettamente nel romanzo di Stoker.

L’architettura del Castello di Bran nei secoli è stata oggetto di continui rimaneggiamenti. La descrizione del castello non renderà mai come una visita diretta, ma posso dirti che non avrei mai pensato che i famosi castelli della Transilvania fossero così ricchi di fascino.

Castelul BranIl Castello di Bran è caratterizzato da uno stile neogotico, dovuto alle ristrutturazioni del XIX secolo. L’interno del castello presenta scalinate strette, anguste e tortuose, tenebrosi passaggi sotterranei e imponenti bastioni che chiudono la fortezza e la rendono inespugnabile.

L’interno del castello custodisce il cosiddetto Museo di arte medievale, che tuttavia ha ben poco di realmente medievale. La maggior parte degli arredi sono ottocenteschi e si rifanno alla tradizione medievale. Fatta questa precisazione, vale comunque la pena entrarci. Se hai letto il romanzo di Stoker, potrai rivivere attraverso la scenografia allestita nel castello le vicende del conte Dracula e le descrizioni gothic horror dell’autore.

 

Informazioni utili

Se pensi di pernottare a Bran e dintorni, dai un’occhiata a questa lista di hotel e scegli il migliore. I prezzi sono molto convenienti e il comfort è assicurato.

Per visitare il Castello di Dracula ti consiglio di organizzare un tour completo della Transilvania e visitare anche altri castelli, come il Castello di Peleș.

Il Castello di Dracula è visitabile tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.00. Solo il lunedì apre a mezzogiorno.

Se viaggi con satellitare, l’indirizzo da seguire è:
Strada General Traian Moșoiu 24, Bran 507025, Romania.

Arriverai davanti all’entrata del castello, passando attraverso il Parco Reale, che se hai tempo ti consiglio di esplorare con una rilassante passeggiata all’aria aperta. Un vero toccasana!

Per visitare le stanze interne ho impiegato più o meno 1h 30′ e l’ultima entrata è alle 16.00, quindi evita di arrivare nel pomeriggio inoltrato. L’ideale sarebbe andarci di mattina, per godere al meglio anche delle bellezze paesaggistiche.

Il prezzo del biglietto intero è di 35 Lei (circa 8 euro). Per studenti, bambini, anziani e famiglie sono previste varie agevolazioni. Per ulteriori informazione ti rimando all’eccellente sito ufficiale del Castello di Dracula.

Castelul Bran

Non pensavo, ma la Romania ha un sistema museale e culturale molto ben organizzato. Le agevolazioni sui prezzi, la flessibilità degli orari e la gestione complessiva delle informazioni le trovo impeccabili. Gli stessi siti web dei monumenti storici, ad esempio, sono ben costruiti, chiari e immediati. Mi dispiace dirlo ma in altre nazioni, come l’Italia, questo avviene rarissime volte.

Siamo arrivati al capolinea. Dopo averti svelato la storia del conte Dracula e averti raccontato la mia esperienza al Castello di Bran, mi auguro che i consigli ti siano d’aiuto e tu possa avere presto la fortuna di ammirare le bellezze della Transilvania, una terra, per alcuni, ancora sconosciuta.

Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!



Dimore storiche

Iscriviti e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche



Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 2 =