Cosa vedere a Bratislava in un giorno: i luoghi più belli

Se sei capitato su questo articolo vuol dire che hai intenzione di visitare Bratislava a breve, oppure sei in dubbio e non sai bene se Bratislava può essere la meta adatta a te. In questo articolo scoprirai esattamente cosa vedere a Bratislava in una giornata intera. Quali sono i luoghi più belli e interessanti. Cosa affascina i tantissimi turisti che ogni anno la raggiungono da tutta Europa. Come visitare Bratislava per tornare a casa davvero soddisfatto.

 

Cosa vedere a Bratislava

Cosa vedere a Bratislava, senza fare chilometri in tram

Tra poco capirai esattamente cosa vedere a Bratislava, ma prima voglio soffermarmi su un aspetto che per me è stato importantissimo.

Spesso le offerte lowcost ci permettono di soggiornare per pochi giorni. Per questo ho deciso di selezionare nell’itinerario che vedremo solo i luoghi più interessanti per conoscere in un solo giorno tutta la bellezza della storia di Bratislava.

Questo percorso l’ho seguito anch’io la prima volta che ho visitato la città e alla fine ho scoperto sfumature della cultura locale che altrimenti non avrei mai conosciuto.

Oltre a voler capire cosa vedere a Bratislava, quando pianificai il mio viaggio culturale, mi soffermai sulla selezione degli hotel per capire i costi e cercare di risparmiare.

Purtroppo però commisi un grave errore, che mi portò in una brutta e squallida situazione.

Ero molto inesperto e per risparmiare pochi euro decisi di prenotare un hotel fuori dal centro storico.

Dalle foto del sito web sembrava bellissimo, in realtà quando superai la porta d’ingresso mi accorsi che era a metà tra un bordello e una topaia.

In quel momento il mio problema non riguardava cosa vedere a Bratislava, ma il mio unico pensiero andava alla puzza che mi circondava, agli insetti morti sulle pareti e a un letto matrimoniale che avrei dovuto dividere con i due miei compagni di viaggio.

Insomma, ero finito in un albergo che non augureresti nemmeno al tuo peggior nemico.

La causa di tutto questo era il mio budget: per risparmiare qualche euro mi ritrovai in uno dei peggiori hotel di Bratislava.

Purtroppo i soldi che risparmiai nell’hotel, vennero investiti per comprare biglietti del tram. Anzi, per spostarmi spesi il doppio di quanto avrei speso soggiornando in un hotel del centro.

Se vuoi evitare di farti chilometri col tram e di dormire in una bettola come quella in cui mi sono ritrovato io, ti do un consiglio da amico: oltre a chiederti cosa visitare a Bratislava fai attenzione all’hotel che prenoti.

La vita costa poco in Slovacchia quindi ti consiglio di prenotare una stanza in un hotel confortevole, meglio se nel centro storico.

Spenderai molto meno rispetto ad altri Paesi europei, ma sarai a pochi passi dall’inizio del itinerario culturale di cui sto per parlarti e non dovrai ogni volta aspettare in piedi il prossimo tram… oltre al fatto che non dovrai schivare ragni morti per andare in bagno.

Se hai mille dubbi sulla scelta dell’hotel e vuoi evitare brutte sorprese, in questa pagina ho selezionato tutti i migliori alberghi della città. Poi non dire che non ti avevo avvisato!

Bene, dopo averti aperto gli occhi sul discorso hotel, possiamo iniziare a parlare di cosa vedere a Bratislava.

 

Visualizza a schermo intero la mappa di Bratislava

 

Tutte le tappe culturali più belle da vedere in un giorno solo

Partiamo subito col capire cosa vedere a Bratislava in una giornata intera.

Mi raccomando, indossa scarpe comode e non dimenticare in hotel la tua macchina fotografica, ci sarà parecchio da fotografare. Passeggiare per Bratislava è un’esperienza bellissima.

Piccola premessa: se vuoi risparmiare sul prezzo del biglietto di musei e monumenti di Bratislava, ti consiglio fortemente di sottoscrivere la Bratislava Card.

Una carta per servizi culturali che ti dà accesso alle principali attrazioni culturali della città a prezzi convenienti.

Per maggiori dettagli, visita questa pagina: http://card.visitbratislava.com/

 

#1 – Palazzo Grassalkovich

 

The Grassalkovich Palace in Bratislava

 

Prima tappa del nostro itinerario su cosa vedere a Bratislava è il Palazzo Grassalkovich (in slovacco, Grasalkovičov palác). Una lussuosa villa barocca, dimora del Presidente della Slovacchia.

La struttura è di sicuro una delle cose da vedere a Bratislava più belle e caratteristiche.

Fu fatto costruire dal conte Anton Grassalkovich, uno dei più importanti e fidati consiglieri dell’imperatrice d’Austria Maria Teresa. Il Palazzo era la residenza estiva del conte.

Se ami i giardini alla francese, sul retro del palazzo ne potrai ammirare uno meraviglioso.

 

#2 – Porta di San Michele

Cosa vedere a Bratislava di tipico? Ecco la Porta di San Michele (Michalská brána) è uno dei simboli della città, impossibile da non citare  tra i monumenti più importanti.

Nel Medioevo la città era cinta da mura e esistevano quattro porte ubicate nei punti cardinali. Di queste è rimasta in piedi solo la Porta di San Michele.

Fu costruita nel Trecento, ma venne modificata fino alla metà del Settecento, quando raggiunse l’attuale aspetto barocco con la tipica cupola a bulbo, o anche detta a cipolla.

Sempre nel Settecento furono inserite tra le decorazioni della torre anche la tipica effige del Santo che trafigge il Drago e la rosa dei venti, che segna la distanza tra Bratislava e le maggiori città d’Europa.

Molto bello è il barbacane, la tipica struttura difensiva medievale, che permette ancora oggi di passare dall’esterno delle antiche mura al suo interno, nella splendida cornice della città vecchia.

La torre della Porta di San Michele oggi è adibita a museo delle armi medievali e rinascimentali.

 

#3 – Castello di Bratislava

 

Castello di Bratislava

 

Il Castello di Bratislava (Bratislavský hrad) è forse il primo edificio in cui ti sei imbattuto su internet e che ti ha fatto venire voglia di vedere la città.

Molti turisti quando si chiedono cosa vedere a Bratislava escludono il castello, perché danno per scontato che un giro anche solo all’esterno è d’obbligo.

È un altro dei monumenti simbolo di Bratislava, come la Torre pendente per Pisa, o il Colosseo per Roma.

Una costruzione imponente, che si erge su una piccola collina, che guarda la città vecchia e il fiume Danubio.

Il castello che vediamo oggi è l’ultima sistemazione della roccaforte, ma devi sapere che sullo stesso luogo sono sorte le fortezze di tutte le civiltà antiche che si sono succedute per il controllo di Bratislava.

Dalle civiltà dell’Età del ferro e del bronzo, fino ai Celti e ancora ai romani. Anche nel Medioevo la città fu oggetto di contesa e nel periodo della Grande Moravia il castello era per le genti slave un importantissimo centro politico-religioso.

Il castello di Bratislava fu ricostruito nel 1649 in stile barocco per volere dell’imperatrice Maria Teresa d’Austria e passò da essere un’architettura bellica difensiva a residenza imperiale, forse per la splendida vista che si gode sul paesaggio circostante.

Nel 1811 fu preda di un terribile incendio e divenne un cumulo di macerie. Per fortuna, alla metà del Novecento, l’amministrazione locale e il governo centrale decisero di edificarlo nuovamente, ripristinando l’originario stile barocco-teresiano.

Se non avessero optato per questa soluzione, oggi non potremmo ammirare un castello tanto bello.

 

#4 – Casa del Buon Pastore

 

Casa del Buon Pastore

 

Proseguiamo nel nostro tour su cosa vedere a Bratislava con la quarta tappa da non perdere: la Casa del Buon Pastore.

Anche se il nome può far pensare a una chiesa, in realtà parliamo di uno dei palazzi angolari più belli d’Europa.

Personalmente mi piace molto questo tipo di costruzioni che si inseriscono a meraviglia all’incrocio di un bivio stradale.

Sono quelle costruzioni che assomigliano a “ferri da stiro” giganteschi e che danno alla strada una grande eleganza.

In giro per l’Europa e per il Mondo puoi trovarne tanti, ma questo di Bratislava è uno degli esempi più antichi della storia europea.

La Casa del Buon Pastore è un edificio rococò, che si trova sulla strada che porta al castello. La sua peculiarità è che ogni piano ha una sola stanza. Gli ambienti quindi sono molto stretti.

L’interno del palazzo è visitabile e ci trovi un bel museo degli orologi antichi. Se sei un appassionato di orologi, non puoi perdertelo.

 

#5 – Cattedrale di San Martino

Altra tappa del tour su cosa vedere a Bratislava è la meravigliosa Cattedrale di San Martino (in slovacco, Katedrála svätého Martina).

Fu eretta nel Quattrocento, all’alba del Medioevo, in stile gotico, sui resti della precedente chiesa in stile romanico.

Il Duomo di Bratislava ha sempre avuto un ruolo importante sia nella vita religiosa del Paese, che in quella politica. Al suo interno, infatti, venivano incoronati i re d’Ungheria.

Per commemorare questi eventi, sul campanile, un tempo parte delle mura difensive della città, puoi vedere una copia in oro della corona di Santo Stefano, re d’Ungheria.

Non molto lontano dalla Cattedrale c’è un altro simbolo della città: Čumil.

Čumil è una famosa scultura di Bratislava ed è diventata nel tempo un’attrazione per i turisti che visitano la città.

È una scultura in bronzo, creata da Viktor Hulík negli anni ‘90. La trovi tra le vie Laurinska, Panská e Rybárska brána.

Questa scultura rientra in un ciclo di sculture contemporanee sparse per tutti i territori dell’ex Unione Sovietica, tipiche quindi del periodo comunista.

 

#6 – Piazza principale di Bratislava

La Piazza Principale di Bratislava in slovacco si chiama Hlavné námestie e rappresenta il fulcro di tutta la Città vecchia, quindi del centro storico.

Questa piazza oltre a essere visitata di giorno è anche il centro della vita notturna a Bratislava, dove ogni sera si radunano tanti giovani.

Se riesci a trovare una camera d’albergo con affaccio sulla piazza, avrai fatto bingo. Tutto il centro storico è chiuso al traffico e potrai godere di una vista molto suggestiva, soprattutto la mattina quando il sole inizia ad accarezzare le facciate dei palazzi storici che circondano la Piazza.

Se durante il tour ti chiederai dove mangiare a Bratislava sappi che sulla Piazza si affaccia una delle caffetterie storiche della città: il Kafé Mayer.

A Natale in questa Piazza trovi i tradizionali mercatini, che, oltre ad attirare l’attenzione di molti turisti provenienti da tutta Europa, richiama i piccoli produttori locali delle campagne limitrofe, quindi è l’occasione giusta per mangiare il vero cibo tipico slovacco.

Altra festa molto sentita a Bratislava è la Festa di fine anno, che si tiene la notte di San Silvestro. Di solito celebrata con manifestazioni all’aperto, in attesa di stappare una bottiglia per festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

 

Bratislava

 

#7 – Chiesa Blu

Ultima tappa del giro panoramico su cosa vedere a Bratislava in una giornata intera.

Questa tappa è molto particolare, perché ti condurrà a vedere un altro simbolo della città. Una chiesa molto amata dagli abitanti di Bratislava e famosa tra i viaggiatori che amano le architetture storiche.

Sto parlando della Chiesa di Santa Elisabetta, anche nota come Chiesa Blu (Modrý Kostolík).

Il nome deriva dal colore delle decorazioni che mette in mostra diverse tonalità di turchese e blu.

Lo stile artistico utilizzato è il Sezession, uno stile contemporaneo molto particolare, che personalmente non conoscevo, e come me penso molti viaggiatori italiani, perché tipico dell’Est Europa.

Questa Chiesa si trova fuori dal centro storico di Bratislava, perché non è un edificio molto antico.

Fu eretta nel Novecento e con essa tutto il quartiere residenziale circostante, infatti lo stesso stile Sezession puoi ammirarlo anche nelle case e nei palazzi circostanti alla chiesa.

 

Musei di Bratislava

Ora sai cosa vedere a Bratislava in una giornata intera.

Prima di passare alle informazioni logistiche, voglio indicarti alcuni riferimenti per capire come visitare i musei di Bratislava.

In città trovi molti musei di storia e archeologia, ma anche piccoli spazi culturali che custodiscono oggetti davvero particolari della cultura locale, come ad esempio il Museo degli orologi di cui ti ho parlato alcune righe fa.

Per scoprire tutti i musei di Bratislava, visita questo sito web: http://muzeum.bratislava.sk/en/

Se desideri esplorare i musei di Bratislava prima di arrivare in città, clicca su questo link e segui tutti i tour virtuali: http://mmb.pano3d.eu/

 

old bratislava

 

Castello di Devìn: da vedere assolutamente anche se sembra lontano dalla città

 

Castello di Devin

 

Sai esattamente cosa vedere a Bratislava per conoscere meglio la cultura locale e la storia antica della città, soprattutto se è la tua prima volta in Slovacchia.

Voglio però darti un’ulteriore idea.

Se hai tempo, dirigiti nel punto in cui il Danubio incontra il fiume Morava e scopri tutta la bellezza del Castello di Devìn.

Il Castello di Devín (Devínsky hrad) sorge in un punto molto particolare. L’altura era il punto strategico dove le vedette controllavano il passaggio lungo i due fiumi, che rappresentava una sorta di frontiera.

Non è un caso, infatti, se l’incrocio dei due fiumi segni ancora oggi il confine tra Austria e Slovacchia.

Nella storia antica e medievale i castelli sorgevano alla confluenza di due fiumi per tre motivi ben precisi: il primo motivo era la difesa dai nemici, il Castello infatti era un punto di frontiera ben fortificato; il secondo è che posizioni di questo tipo favorivano i commerci, agevolavano l’arrivo e la partenza delle barche cariche di merci; il terzo motivo era l’approvvigionamento delle risorse, perché chi aveva il controllo sui fiumi, aveva anche il controllo sul trasporto delle materie prime per costruire e delle vettovaglie per sfamare la popolazione.

Il Castello è uno dei siti archeologici più importanti della Slovacchia e ospita un museo dedicato alla storia del paesaggio.

Il Castello fu distrutto dall’invasione delle truppe napoleoniche agli inizi dell’Ottocento, dopo secoli di prosperità, ma per fortuna è stato ricostruito in gran parte e portato al suo antico splendore.

Il villaggio nel quale si trova il Castello, Devìn appunto, pur essendo un luogo di campagna isolato e fuori da Bratislava, per la comodità dei trasporti, incentivati dal turismo, rientra oggi tra i quartieri della città stessa.

Possiamo dire che rappresenta il quartiere più periferico e, a mio parere, tra i più suggestivi.

Come arrivare al Castello di Devin da Bratislava? Molto facile.

Puoi arrivare al castello in taxi. Più o meno, traffico permettendo, dovresti impiegarci meno di 30 minuti.

In alternativa se hai noleggiato un auto segui la direzione Karlova Ves e Devin.

Altrimenti il castello si raggiunge facilmente prendendo un bus extra-urbano. Nello specifico devi prendere il numero 29 dalla fermata sotto il Ponte Nuovo – Novy most.

Questo bus ti porta dal centro storico di Bratislava alle pendici della collinetta sulla quale si trova il castello.

Ultima alternativa sono la barca e la bicicletta.

La barca parte due volte al giorno dal porto Fajnorovo nabrezie 2, vicino al centro storico.

Senza alcun problema, puoi salire a bordo della barca con la tua bicicletta.

Per orari e date precise e aggiornate ti consiglio di recarti al porto o a un punto turistico.

Infine, se devo essere sincero, ho visto anche persone raggiungere il Castello di Devìn a piedi. Se hai abbastanza fiato e forza nelle gambe, può essere una valida soluzione.

Se opti per quest’ultima scelta sappi che la passeggiata dura poco meno di tre ore, poi naturalmente dipende dal passo che hai e da quante volte ti fermi a fotografare il panorama.

Attraverserai la riserva naturale Devinska Kobyla e un sentiero didattico di circa tre chilometri e mezzo che ti porterà a esplorare luoghi davvero meravigliosi tra storia e natura, fino a raggiungere il confine con l’Austria.

 

Come raggiungere il centro storico di Bratislava  dall’aeroporto

Abbiamo visto cosa vedere a Bratislava, ora cerchiamo di capire come arrivarci dall’aeroporto.

L’aeroporto internazionale di Bratislava, M. R. Štefanik, si trova a circa 10 chilometri dal centro storico di Bratislava.

Per raggiungere l’aeroporto ti consiglio di usare l’autobus numero 61, che collega in modo diretto l’aeroporto di Bratislava con il centro della città, la stazione centrale dei treni (Hlavná železničná stanica) e la stazione internazionale degli autobus (Autobusová stanica).

Per raggiungere l’aeroporto dal centro città impiegherai circa un’ora, quindi non prendere l’ultimo autobus disponibile prima della tua partenza, ma cerca di arrivare alla fermata con largo anticipo.

Il costo del biglietto è di 1,00 euro.

Se preferisci un servizio più personalizzato, ti consiglio di prendere un taxi. In città ci sono ben venti compagnie di taxi. Il prezzo varia dalle 5 euro alle 25 euro, quindi prova a negoziare il prezzo.

Onestamente non ho mai capito quali sono le variabili che fanno aumentare o diminuire i prezzi di percorrenza.

Se non conosci lo slovacco, l’applicazione per mobile Hopin ti può aiutare a trovare un taxi senza telefonare. Nell’app trovi una mappa che ti permette di vedere i taxi più vicini a te e le rispettive recensioni per capire se conviene oppure no.

Per prenotare ti basta seguire le indicazioni, sono molto intuitive.


Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!


Iscriviti alla newsletter e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche.


Privacy Policy

x Close

Like Us On Facebook