Il Carnevale di Venezia: le migliori fonti online per scoprire il carnevale più bello d’Europa

Carnevale di Venezia

La stagion del Carneval tutto il mondo fa cambiar.
Chi sta bene e chi sta male Carneval fa rallegrar.
Qua la moglie e là il marito, ognuno corre a qualche invito, chi a giocare e chi a ballar.

Carlo Goldoni

 

Indice dei contenuti

 

Il Carnevale di Venezia è uno degli eventi culturali italiani più attesi dell’anno.

Immagino che anche tu, come me, sia affascinato da questo unico e spettacolare evento. Avevo il desiderio di scoprire tutto sul Carnevale di Venezia, così ho dedicato molto tempo a cercare fonti interessanti, che ho deciso di condividere con te.

In questo articolo trovi tutte le notizie più importanti per conoscere e vivere il carnevale più bello d’Europa. Ho selezionato per te le migliori informazioni sulla storia del carnevale veneziano, sulle sue maschere tipiche, sugli eventi più belli da vedere e sulle località limitrofe da visitare assolutamente.

 

Visualizza la mappa di Venezia a schermo intero

 

LA STORIA DEL CARNEVALE DI VENEZIA

La parola Carnevale proviene dal latino e significa “togliere la carne” – riferito in origine al primo giorno di Quaresima.

Le prime notizie sul Carnevale di Venezia risalgono all’XI secolo, sotto il dogado di Vitale Falier. In origine la festa consisteva in giochi pubblici indetti durante i giorni che precedevano la Quaresima.

Alla fine del XIII secolo il Senato della Serenissima decise che l’ultimo giorno prima della Quaresima diventasse giorno di festa per tutta la città di Venezia.

Un tempo il Carnevale cominciava la prima domenica di ottobre e terminava qualche giorno prima della Quaresima. Tutti i veneziani erano impegnati nella festa. La gente correva per le calli diretta nelle piazze principali della città, dove numerose compagnie di saltimbanchi si esibivano in spettacolari giochi.

Tutti avevano voglia di far festa. Nel Settecento, forse il momento di maggior splendore della Serenissima, per tre giorni e tre notti, nel Fondaco dei Tedeschi si teneva una festa da ballo. Tutti potevano partecipare, a una sola condizione: indossare una maschera.

Molti coglievano l’occasione per vestirsi da Pantalone e Colombina, le maschere più note della commedia d’arte veneziana, o indossare semplicemente una bauta (maschera nera) e un tabarro (lungo mantello nero). Patrizi e popolani così potevano mescolarsi, dando sfogo a giochi e trasgressioni. Un modo astuto, forse, per consentire a tutti di sentirsi per un giorno paritari e lasciarsi alle spalle malesseri e tensioni.

In questa atmosfera sono nate storie e leggende. Qualche giorno fa, a proposito, mi è capitato di rivedere il film con Heath Ledger, Casanova, che ti consiglio se vuoi rivivere l’atmosfera carnevalesca del ‘700.

In questo bel articolo trovi altre informazioni sulla storia del Carnevale di Venezia: https://venipedia.it/it/feste-tradizioni-ed-eventi-annuali/carnevale

 

Maschere del Carnevale di Venezia

 

MASCHERE DI CARNEVALE

Indossare una maschera vuol dire celare la propria identità. Nel passato l’anonimato dava ai veneziani la possibilità di compiere azioni spesso proibite. Il gioco d’azzardo e il tradimento erano due di queste.

Le maschere del Carnevale di Venezia nascono dalla commedia dell’arte. Pantalone e Colombina sono le maschere tipiche più conosciute, ma le più antiche sono la Baùta e la Moretta, ricordate da Pietro Longhi, Francesco Guardi e Canaletto nei loro dipinti.

 

Dipinto sul Carnevale di Venezia

 

La Baùta è una maschera bianca, con un ampio sorriso, che in realtà serve ad alterare la voce di chi la indossa, un mantello nero e un cappello a tre punte. Una maschera indossata nel Settecento da uomini e donne per camuffarsi in situazioni e luoghi proibiti.

La Moretta è una maschera femminile, che rappresenta un volto nero ovoidale con un morso posteriore, che aiutava a mantenere il silenzio.

Il successo delle maschere a Venezia nasce dalla sensazione eccitante di poter mantenere l’anonimato e seguire gli istinti più trasgressivi. Oggi la situazione è molto cambiata e il significato che diamo al mascheramento non è più accostato a momenti di trasgressione.

Oggi indossare un costume e una maschera è un motivo goliardico per stare in compagnia e divertirsi. Per questo il modo migliore per godersi il Carnevale di Venezia è vestirsi in maschera.

In questo elenco ho inserito tutti i migliori articoli, dove puoi trovare informazioni sulla storia di ogni singola maschera e consigli utili sui costumi della tradizione italiana:

 

Una foto pubblicata da Oliver Astrologo (@oliverhl) in data:

 

I MIGLIORI VIDEO SU VENEZIA E IL SUO CARNEVALE

Venezia di Oliver Astrologo su Vimeo.

 

Carnevale di Venezia (2012) di Josh Beasley su Vimeo.

 

Venice carnival – masks parade di Simone Emocolciuffo su Vimeo.

 

Veduta di Venezia

 

VENEZIA E DINTORNI

Durante i giorni di Carnevale la città è affollata di turisti. Se vuoi evadere dalla confusione, ti consiglio di visitare le più belle isole della laguna: Murano, Burano e Torcello.

In alternativa, se vuoi rimanere in città, puoi visitare uno dei suoi musei.

Per restare in tema carnevalesco, quale migliore occasione per visitare i due musei che meglio raccontano la storia del Carnevale di Venezia?

I musei sono:

  1. Museo del Settecento Veneziano – Ca’ Rezzonico
    Uno dei musei più interessanti di Venezia, che attraverso le opere di Longhi e Guardi ci racconta la storia del Carnevale di Venezia. Le meravigliose opere esposte e la straordinaria architettura degli ambienti hanno reso il Museo di Ca’ Rezzonico il celebre tempio del Settecento veneziano. In quegli anni Venezia visse un periodo di splendori, dissipazioni e miserie, che senza dubbio diedero stimoli per una stagione artistica tra le più splendide dell’arte moderna europea.
    – Sito web ufficiale: http://carezzonico.visitmuve.it/it/il-museo/sede/museo-settecento-veneziano/ – Le opere d’arte del Museo riprodotte dal Google Art Project: https://www.google.com/culturalinstitute/beta/partner/ca-rezzonico-museo-del-settecento-veneziano?hl=it
  2. Fondazione Querini Stampalia
    Nelle stanze della Fondazione, attraverso gli occhi di Gabriel Bella e Pietro Longhi puoi conoscere i momenti tipici del Carnevale storico veneziano.
    Sito web ufficiale: http://www.querinistampalia.org/ita/home_page.php

Per tutte le informazioni sul Palazzo Ducale e i musei civici di Venezia, visita questa pagina: http://www.visitmuve.it/

Per visitare il museo dedicato a Carlo Goldoni: http://carlogoldoni.visitmuve.it/

Per visitare la Basilica di San Marco: http://www.basilicasanmarco.it/

Se hai il desiderio di un’attività più emozionante, come una traversata in gondola o un tour in battello, ti consiglio di dare un’occhiata alle +100 attrazioni che puoi vivere a Venezia: https://www.musement.com/it/search?q=venezia&sorting=popularity

 

venice

 

INFORMAZIONI UTILI

Programma ufficiale del Carnevale di Venezia 2017, con tutte le date e gli eventi: http://www.carnevale.venezia.it/programma-eventi/

Domenica 26 febbraio si svolgerà il momento più importante del Carnevale di Venezia, la finale del concorso “La Maschera più bella”.

Il concorso è gratuito e aperto a tutti. Per partecipare segui le indicazioni in questa pagina: http://www.carnevale.venezia.it/il-concorso-la-maschera-piu-bella-2017/

Tutti i city-pass della città di Venezia: http://www.veneziaunica.it/it/e-commerce/services

Tutti le date degli eventi 2017 di Venezia: http://events.veneziaunica.it/it

 

Venice Carnevale

 

MEZZI DI TRASPORTO DA/PER VENEZIA

Treno

Confronta tutti i prezzi e trova quello più vantaggioso per raggiungere Venezia: GoEuro.it

 

Autobus

Biglietti da e per Venezia a partire da 5 euro: Flixbus.it

 

Mobilità urbana

Trova i traghetti e i mezzi pubblici per spostarti con maggiore comfort: Actv.avmspa.it

 

Aerei

Bus navetta da/per l’Aeroporto Marco Polo di Venezia: http://www.veniceairport.it/trasporti/autobus.html

Bus navetta da/per l’Aeroporto Antonio Canova di Treviso: http://www.trevisoairport.it/trasporti/stazione-venezia-mestre.html

 

Venice Carnevale

 

DOVE DORMIRE

Ho letto in giro che ci sono ancora poche stanze libere in alberghi e b&b. Se vuoi vivere in prima persona il Carnevale di Venezia, dai un’occhiata alle ultime offerte ancora disponibili.

 

Questo articolo verrà aggiornato periodicamente. Salvalo tra i preferiti. In questo modo, il prossimo anno, riuscirai a trovare subito tutte le informazioni utili sul Carnevale di Venezia. Vivere il Carnevale di Venezia è sempre un’esperienza meravigliosa!

 

Buon viaggio e ricordati di rispettare sempre il luogo e i monumenti che visiti. Il loro futuro dipende anche da te!



Dimore storiche

Iscriviti e ricevi le migliori occasioni di viaggio per tutte le tasche



Loading Facebook Comments ...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 1 =